Approfondimenti

Approfondiamo la conoscenza tramite il curriculum ed una breve intervista ad Azzurra

Sintesi, Surrealismo ed Eleganza Noir

Sintesi. Surrealismo. Eleganza Noir.


Uno stile alla ricerca di armonia fuori dal tempo.

Dalle risposte all'intervista di Azzurra Parolisi si evince la determinatezza della fashion designer che vive e lavora tra Roma e Napoli. I suoi abiti evocano atmosfere surreali, per il gioco dei volumi e dei tessuti (tra cui predilige lino, e lane infeltrite) pur rimanendo sempre su toni minimal (cromie favorite: bianco, nero, catrame, bitume) ma soprattutto per lo spirito sintetico, che guida le linee delle sue collezioni.

Azzurra Parolisi, professione Fashion designer: come, quando, dove e perché sei entrata nel mondo della moda?

Come per i cicli della moda, non si può definire una data precisa: il mio è stato un approccio graduale, ma certamente l'incontro con Roma è stato determinante. Come mai il mondo della moda? Una scelta dettata dal forte bisogno di comunicazione.

I tuoi abiti sembrano architetture abitate da protagonisti di storie surreali, al confine tra dark ed eleganza minimal. A chi ti ispiri quando disegni?

Ho un ideale immaginario in cui trasfondo frammenti attinti dal mondo reale, come l'eleganza delle icone di stile, l'estetica surreale di Salvador Dalì e i valori umani che mi ha insegnato la mia famiglia.

Chi vorresti li indossasse?

Qualsiasi essere umano che abbia la magia di essere tale con rigore ed eleganza.

Immagina una scenografia ideale per far vivere le tue creazioni?

Ogni creazione ha un luogo ideale, ma il comune denominatore è l'equilibrio del peso ottico e la comunicazione dei principi dell'essere.

Momenti che hanno segnato la tua carriera da stilista?

Una tappa fondamentale è stata la mia prima sfilata, e il susseguirsi di incontri con persone dalle quali ho imparato tanto.

La tua collezione preferita tra quelle realizzate durante questi anni?

Metamorfosi. È stato il punto di partenza di un percorso che ha come arrivo la creazione di uno stile.

L'attenzione all'immagine fotografica è evidente nella cura con la quale presenti i tuoi lavori attraverso degli shooting che raccontano in sintesi il tuo universo artistico. Come nascono i servizi fotografici?

Dal desiderio di denuncia annesso ad un momento storico contemporaneo. Il racconto attraverso immagini di una contestazione inebriata di poesia.

Inevitabile domandarti dove si sta dirigendo il tuo universo creativo?

Si sta dirigendo verso una strada che porti all'essenza dell'armonia, la perfetta sintesi della rappresentazione della totalità in cui ci sia emozione ed identificazione accessibile a tutti.

Qual è la tua relazione con il fashion system? E con i trends?

Penso che il fashion system sia un complesso fulcro dal quale attingere; per quanto riesca a comprenderlo adesso lo adoro e lo contesto, proprio come le cromie dominanti dei miei lavori. In merito ai trends, sono oggetto di documentazione ma credo che la moda nasca dalla strada.